… in viaggio con Martino. In bicicletta lungo il fiume Danubio

Articolo del: 7 Settembre 2018

Non scopriamo l’acqua calda ma desideriamo proporre, stimolare, suggerire a tutti i ragazzi e le ragazze che pensano di non poter fare certe cose, permettersi certe attività fisiche, affrontare certi viaggi che in realtà si può fare molto, quasi tutto.

Oggi vi proponiamo la relazione di uno dei nostri viaggi in bicicletta attraverso la Germania e l’ Austria e più precisamente lungo il percorso del Danubio da Passau a Vienna.
Andamento praticamente piano, distanza di circa 300 Km da percorrere in quanti giorni desiderate. Interamente su pista ciclabile assolutamente sicura e segnalata in modo impeccabile.

Si passa dal tratto superiore incassato tra due argini collinosi fra boschi lussureggianti fino ad arrivare alla pianura agricola austriaca che, in quella zona ha già molte caratteristiche che rispecchiano la vicinanza ai paesi dell’est europeo.

Non serve prenotare gli hotel per la notte in quanto lungo il percorso ce ne sono un’infinità. Starà a voi, in base alla vostra preparazione fisica ed alla vostra voglia di pedalare quanti chilometri macinare ogni giorno ma sicuramente la cosa migliore sarà decidere di giorno in giorno a seconda di come ci si sente in quel momento.
Comunque, una volta che avete capito quanti chilometri riuscirete a fare in una giornata, potrete di giorno in giorno prenotare l’hotel successivo con Booking.

Bici con sella comoda e manubrio bello alto che vi permetta di respirare bene, portapacchi posteriore con due borsoni laterali impermeabili per farci entrare un minimo di abbigliamento e tutto quello che vi serve per le terapie.
A tal proposito ci sentiamo di consigliarvi:

  • Macchinario per aerosol portatile da viaggio con doppia alimentazione,
  • Kit di sterilizzazione ampolle con pastiglie di varechina,
  • Mini frigorifero portatile a batteria.
    Attenzione che l’anello debole della catena è il mini-frigorifero in quanto le batterie ricaricabili che lo alimentano hanno una autonomia limitata di poche ore. Si risolve il tutto affiancandogli una batteria esterna come quella per ricaricare i cellulari ed avrete così un’autonomia di circa 8/10 ore. Ricordatevi che il frigorifero non va tenuto nelle borse ma va fissato all’esterno (noi l’abbiamo posizionato appena sotto il manubrio con una semplicissima cinghia) in modo che sia assicurata l’areazione del sistema refrigerante.

Noi l’abbiamo fatto con bici con pedalata assistita e quindi abbiamo osato fare tappe anche superiori ai 120 Km impiegando quindi 3 giorni per l’intero percorso. Suddividendolo in 4/5 tappe si può fare tranquillamente con una bici “muscolare”.
Dopo alcuni viaggi fatti in questo modo ci sentiamo di consigliare vivamente l’uso del carrellino a traino (per intenderci quello usato per trasportare i bambini) in quanto con questo ausilio potete portarvi molta roba in più senza dover rinunciare a qualche cosa di caro…

In tutti gli hotel sistemeranno il vostro mezzo in garage o in appositi locali.

Il ritorno si può fare da Vienna a Passau con circa 3/4 ore di treno e questo vi consigliamo di prenotarlo in anticipo in quanto questi treni hanno pochi posti per le biciclette.

© 2019 Lega Italiana Fibrosi Cistica Trentino onlus Tutti i diritti riservati.