Giornata con studenti di Medicina trentini e malati di fibrosi cistica

Data evento: sabato 20 agosto 2016
Luogo evento: Rifugio Segantini (2371 m. - val d’Amola)

 giornata-alpina

UNA MONTAGNA DI SALUTE

Il 20 Agosto, tra le meravigliose montagne del Trentino, si è svolta una giornata che rientra nell’ampio progetto denominato “Guide Alpine per guadagnare salute”.

Il progetto, approvato con Delibera della Giunta Provinciale nel “Piano provinciale della Prevenzione 2015-2018”, ha tra gli obiettivi quello di promuovere l’attività fisica in montagna, fra i malati di patologie cronico-degenerative.
Con queste premesse, l’anno scorso, è stata organizzata ad Arco di Trento la “Prima giornata di sensibilizzazione su fibrosi cistica, trapianto e sport”.
Quest’anno si è deciso di programmare un evento che potesse coinvolgere non solo persone affette e operatori sanitari, ma anche gli studenti di Medicina trentini, con lo scopo di fornire ai futuri medici gli elementi di base per permettere ai pazienti, affetti da malattie croniche, di intraprendere in piena sicurezza un percorso di attività fisica in ambiente di montagna, nella sue diverse forme.

Come organizzatori dell’evento sono stati coinvolti la Presidente della associazione LIFC Trentino Angela Trenti, il Dott. Prestini guida alpina, il Dott. Baldo, responsabile del Centro di Supporto per la Cura della Fibrosi Cistica di Rovereto e alcuni membri ASTMed. Ad accompagnare e supervisionare l’intero gruppo nell’arco della giornata, sono state presenti alcune Guide Alpine, strettamente coinvolte e formate per il progetto.

Il filo conduttore di tutta la giornata è stato l’ambiente alpino con le sue splendide sfaccettature.
Una comitiva di circa 40 persone è partita nella mattinata di sabato 20 agosto, dalla Val Nambrone, ed è salita in quota fino ai 2373 metri del rifugio Segantini, ai piedi del gruppo montuoso dellaPresanella.
Una cornice splendida che riempie il cuore, perfettamente adatta al tema della giornata.

Dopo il pranzo al rifugio, è seguito un momento formativo in cui relatori esperti e pazienti hanno portato la loro esperienza personale.
L’evento è stato vissuto con moltissimo entusiasmo e partecipazione da tutto il gruppo.
Grazie al supporto del personale sanitario esperto e al sostegno delle Guide Alpine, la montagna, che per molto tempo è stata considerata un ostacolo e un limite invalicabile per le persone affette da patologia cronica, si è dimostrata essere un’occasione e un ambiente ideale per migliorare lo stato di salute.

Valentina Turrin

 

logo-guide-alpine

La giornata del 20 Agosto si configura nell’ampio progetto denominato “Guide Alpine per guadagnare salute” approvato con Delibera della Giunta Provinciale nel  “Piano provinciale della Prevenzione 2015-2018”, che ha come macro-obiettivo quello di mettere in rete Guide Alpine, APSS, lega Fibrosi Cistica e altre Associazioni/Enti, per promuovere l’attività fisica in montagna fra i malati di patologie cronico-degenerative.

I  recenti cambiamenti climatici, il crescente bisogno di ri-avvicinarsi alla natura, l’importanza di una sana attività fisica nella gestione delle malattie croniche, sono la base del progetto “Respira all’aria aperta con la tua Guida Alpina”, partito  in collaborazione tra Lega Italiana Fibrosi Cistica Trentino Onlus, Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari,  Guide Alpine Trentine, e l’Università di Milano. Nell’ottobre 2014 si è svolto a Rovereto il primo corso di formazione dedicato alle Guide Alpine  per proporsi come accompagnatori di malati di patologie croniche, in grado di adottare linee di condotta adeguate a renderne sicuro e piacevole l’approccio alla montagna (vedi allegato).

Con queste premesse nel 2015 è stata organizzata ad Arco di Trento la “Prima giornata di sensibilizzazione su fibrosi cistica, trapianto e sport”, svoltasi in collaborazione con Lega Fibrosi Cistica Trentina, Centro Nazionale Trapianti, Lega Italiana Fibrosi Cistica, Guide Alpine Trentine  e APSS con l’Ambulatorio di Medicina di Montagna, l’U.O. di Pediatria di Rovereto e il Centro Provinciale Trapianti (vedi allegati).

In primavera 2016 sono stati realizzati due importanti iniziative: il 30 aprile a Trento  nel corso del  Convegno  “La montagna che cura”    è stata portata la relazione dal titolo “Attività fisica in montagna e gestione delle malattie croniche”, mentre  il 4 maggio presso la  Scuola di Formazione Specifica in Medicina Generale  è stata tenuta una lezione di “Medicina di Montagna”  ai Colleghi del III° anno, nel corso della quale è stato accennato al progetto “Guide Alpine per guadagnare salute.”

Per questa estate si è quindi deciso di programmare una giornata specifica per gli studenti di Medicina Trentini, con lo scopo  di fornire ai futuri medici gli elementi di base per prescrivere ai pazienti affetti da malattie croniche di intraprendere in piena sicurezza un percorso di attività fisica in  ambiente di montagna, nella sue diverse forme.

Sono quindi lieto di invitarVi a questa giornata che si svolgerà Sabato 20 Agosto nel cuore delle montagne trentine, al rifugio Segantini, in val d’Amola, ai piedi della Cima Presanella, splendido balcone con panorama mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta. Ad accompagnare e supervisionare l’intero gruppo nell’arco della giornata saranno presenti alcune Guide Alpine Trentine alle cui indicazioni è necessario attenersi scrupolosamente.

Abbigliamento consigliato per la montagna

  • Scarponcini da montagna con suola VIBRAM (carro armato)
  • Pantaloni lunghi e corti
  • Maglia a manica corta
  • Felpa o pile
  • Berrettino di lana
  • guanti
  • Giacca a vento o k-way
  • Cappellino/occhiali/crema da sole
  • Zaino
  • Borraccia
  • Barrette energetiche
  • Bastoncini da camminata (facoltativi)
  • Occorrente per prendere appunti

Programma

  • Ore 8.30 Ritrovo a Tione, piazzale della chiesa. Razionalizzazione delle auto e trasferimento in val Nambrone fino al parcheggio da dove parte il sentiero per il Rifugio Segantini
  • Ore 10.00 Partenza a piedi per il Rifugio. Trattasi di sentiero di montagna facile, di circa 1 ora e mezza di percorrenza
  • Ore 12.30  Pranzo. Per chi desidera pranzare al Rifugio, il Gestore applicherà uno sconto del 20%
  • Ore 13.30 – 16.00 Incontro con gli studenti di medicina. Interverranno: Egidio Bonapace, Angela Trenti, Lucia Pilati, Ermanno Baldo ed Antonio Prestini
  • Ore 16.30 Partenza e discesa al parcheggio
  • Ore 18.30  Rientro a Tione

Ad accompagnare e supervisionare l’intero gruppo nell’arco della giornata saranno presenti alcune Guide Alpine alle cui indicazioni è necessario attenersi scrupolosamente.
L’assicurazione infortuni RC delle Guide Alpine copre tutti i partecipanti per i soli momenti di attività fisica previsti dal programma.
Le Guide Alpine si riservano di apportare variazioni per eventuali cause esterne (metereologiche o altro).

 

© 2022 Lega Italiana Fibrosi Cistica Trentino onlus Tutti i diritti riservati.